AGRIMONY – IL FIORE DI CHI NASCONDE IL TORMENTO

Bach diceva: “Per le persone che sanno nascondere le preoccupazioni dietro l’umorismo”.

 

Per le persone sempre di buon umore, che evitano liti e discussioni e sono disposte a rinunciare a molte cose pur di non manifestare il proprio disagio.  Nascondono stanchezza e preoccupazioni dietro al sorriso e all’umorismo. 

Agrimony è per chi:

  • nasconde l’agitazione interiore dietro una maschera di allegria e spensieratezza
  • fa di nascosto cose di cui si vergogna
  • in genere non approfondisce i rapporti con gli altri
  • ha difficoltà ad esternare sentimenti forti come rabbia e tristezza
  • ha bisogno di armonia e farebbe qualsiasi cosa per ottenerla
  • non sopporta i litigi
  • manifesta la sua inquietudine mangiandosi le unghie, giocando con i capelli, con irritazioni della pelle

Sapevi che anche i bambini possono prendere i Fiori di Bach?

Agrimony è  per il bambino che:

  • si sforza di apparire felice
  • non litiga mai
  • si preoccupa del pensiero altrui
  • fa il buffone per divertire gli altri
  • racconta bugie per evitare discussioni
  • soffre di tic nervosi
  • è un adolescente i crisi di identità

A livello fisico una persona “Agrimony” manifesta:

  •  bruxismo
  •  sovrappeso
  •  insonnia legata all’ansia
  •  irritazioni cutanee
  •  mal di gola, mancanza di voce
  •  dipendenza (fumo, alcol…)

 

Agrimony ti aiuta a:

  • Sbloccare le tensioni facendoti riacquistare il coraggio di essere te stesso e affrontare gli altri senza nasconderti.
  • Ti permette di fronteggiare i problemi invece di nasconderli (anche a te stesso).
  • Favorisce l’autostima.

 

Frase affermativa (da ripetere come un Mantra, aiuta il processo di cambiamento):

“MI FACCIO VEDERE PER COME SONO REALMENTE. STO BENE CON ME STESSO E MI SOSTENGO”.

Se vuoi avere più informazioni, prenotare una seduta o fare un massaggio con i Fiori di Bach chiamami al 3451233920 o scrivi a [email protected]

Le discipline olistiche, non vogliono assolutamente porsi come soluzione alternativa alle cure mediche e neppure interferire nel rapporto medico-paziente.
L’operatore olistico, nel rispetto del proprio Codice deontologico, non compie nessun atto medico, ma opera per stimolare le risorse naturali dell’individuo e per creare le migliori condizioni di equilibrio della persona.